Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La Fortitudo Pallacanestro ha quindi ottenuto il nuovo playmaker? Quello che ieri sera era un annuncio attesissimo, si è trasformato molto velocemente in una frase interrogativa. Ecco i fatti: la F scudata annuncia di avere finalmente ingaggiato il playmaker Marcelinho Huertas, che, avendo mamma italiana, ha quel doppio passaporto che significa tantissimo per la sua carriera e soprattutto per la Fortitudo. Poi, come un fulmine a ciel sereno, arriva un comunicato stampa sul sito del Bilbao, dove il play giocava in prestito l’anno scorso, che affermava papale papale che gli spagnoli e la Joventut Badalona erano giunti a un accordo per la cessione definitiva di Huertas allo stesso Bilbao. Savic professa convinzione e nessun dubbio, avendo dalla propria la volontà del giocatore, ma la cosa potrebbe non essere così semplice. In casa Virtus è invece il momento delle uscite: attendendo il nome del nuovo playmaker, si registra l’addio ufficiale ad Andrea Michelori, che se ne va a Caserta con un contratto annuale con opzione per la stagione successiva. Il giocatore milanese, attualmente in ritiro a Bormio con la nazionale, non ha di certo avuto fortuna nella sua esperienza bianconera, un po’ per gli infortuni un po’ (anzi soprattutto) per l’ostracismo della società quando Andrea rifiutò di firmare un nuovo contratto al ribasso. Probabilmente, come giocatore e come uomo, avrebbe meritato di più nella sua esperienza bianconera. Buone notizie infine da Ferrara, dove si registra il rinnovo della sponsorizzazione con la Carife, davvero importante dal punto di vista economico ma non solo: lo testimonia il sostegno che l’istituto bancario estense sta fornendo al club nell’intricata vicenda del palasport. Mai come in quest’occasione, la Carife è davvero più di una costola del Basket Club, ne è davvero parte integrante.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.