Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_krejci_20160706.mp4

In un solo giorno il Bologna ha portato in casa ben due elementi per l’attacco. Il primo, già ufficializzato nel primo pomeriggio è il rinnovo di Franco Brienza. Un giocatore duttile e che ha tolto diverse volte le castagne dal fuoco ai rossoblù la scorsa stagione. Gol belli e pesanti per lui e tanta umiltà e disponibilità. Può essere usato da esterno d’attacco, da trequartista, da mezzala o, addirittura, è stato provato davanti alla difesa. Ma se di lui sappiamo praticamente tutto, vediamo chi è Ladislav Krejci, giovane esterno ceco, che si è regalato ieri per il ventiquattesimo compleanno un contratto sembra addirittura quinquennale con il Bologna. Tra i 400 e i cinquecentomila euro l’ingaggio e circa 3,5 milioni allo Sparta Praga, la squadra con la quale ha vissuto praticamente tutta la sua carriera. Ha esordito in prima squadra a 18 anni e fino ad ora ha giocato ininterrottamente dal 2010 ad oggi, collezionando 124 presenze con 24 reti. E’ un esterno mancino che ha una importante caratteristica. Oltre a cercare la porta sia con gli inserimenti che con i tiri dalla distanza, offre assist d’oro ai compagni. Ha esperienza europea avendo giocato l’Europa League ed essendo punto di riferimento della sua nazionale dove gioca titolare. Finora con questa maglia ha collezionato 21 presenze e quattro reti ed è stato titolare anche ai recenti europei. Predilige giocare sulla fascia destra, potendo così accentrarsi per cercare la porta. Con lui il Bologna può già ora mettere accanto a Destro una batteria di esterni come lo stesso Brienza e Di Francesco, ma pure Rizzo e Mounier, che si giocheranno un posto da titolari. Sempre aspettando notizie di Giaccherini, visto che dal Torino sono fiduciosi, ma sembra che il giocatore e la sua famiglia sperino ancora in una chiamata rossoblù. Dopo l’addio di Mancosu e quello probabile di Acquafresca, il Bologna in attacco può contare su Floccari, che sarà ancora il vice Destro.
Donadoni potrà così puntare sul 4-3-3 come schema di base, ma potrà variare con il 4-3-1-2 o con il 4-2-3-1, senza pensare alla difesa a tre, utilizzata in qualche occasione.

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.