Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_bologna_20161111.mp4

Mancano ancora dieci giorni ma è chiaro che si avvicina sempre più Bologna-Palermo. Squadra, tecnici e tifosi sono in attesa di capire il reale infortunio di ieri sera a Di Francesco, che dopo aver segnato il suo terzo gol in quattro partite in under 21 ha dovuto lasciare il campo per un infortunio muscolare. Intanto nel 3-0 con cui ieri il Bologna ha battuta la Primavera di Paolo Magnani nel test in famiglia c’è da segnalare la doppietta di Mattia Destro che migliora giorno dopo giorno. Tra i pali, nel primo tempo (un’ora complessiva di gioco) c’era Antonio Mirante, che nella ripresa ha lasciato i guantoni ad Angelo Da Costa. Dunque si è in attesa solo del via libero ufficiale dei medici perchè il lavoro di rientro si avvicina al suo completamento. Il problema maggiore, ora, per Donadoni è la difesa. Ieri aveva a disposizione i soli Daniele Gastaldello e Archimede Morleo, e ha così completato la linea con un paio di ragazzi della Primavera. In mediana, Federico Viviani ha agito in cabina di regia, con Godfred Donsah e Luca Rizzo interni rispettivamente di destra e sinistra (Rizzo nella ripresa è stato provato anche da terzino destro. In avanti, Destro supportato da Anthony Mounier e Sergio Floccari. Non hanno preso parte al test in famiglia Domenico Maietta, che ha svolto lavoro differenziato, e Umar Sadiq, alle prese con le terapie dopo la contusione alla tibia rimediata a Roma. Il centrale, peraltro, sta provando a recuperare in vista della gara con il Palermo: ad oggi la cosa non è impossibile. Sadiq, invece, avrà bisogno di 7-10 giorni per tornare e dunque è più probabile che sia di nuovo in pista per l’Atalanta

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.