Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Carife Ferrara – Eldo Caserta: 88 – 89
(parziali 22-29, 51-50, 69-63) Carife Ferrara: Jamison 10 (4/8, 2/2), Farabello 8 (2/2, 2/2), Nnamaka 8 (4/7, 0/1), Allegretti 2 (1/1), Ferrari ne, Riley 16 (7/9), Collins 24 (9/15), Sacchetti, Rizzo (0/1), Mazzola, Ebi 17 (7/11, 2/2), Zanelli 3 (1/3). All. Valli
Eldo Caserta: Loncarevic ne, Brkic 6 (2/3), Parrillo 3 (1 /2), Cefarelli, Frosini, Butler 14 (4/10, 2/4), Michelori 13 (6/8, 1/3), Tutt 8 (3/4), Foster 35 (14/17, 1/3), Slay 10 (1/6, 8/9). All. Frates
Arbitri: Mastrantoni, Aronne e La Rocca
Note: spettatori 1400 circa con foltissima rappresentanza casertana. Fallo tecnico fischiato alla panchina della Carife al 19’, falli antisportivi fischiati a Collins della Carife Ferrara al 35’ ed a Foster dell’Eldo Caserta al 39’

All’ultimissima curva, nonostante le assenze davvero importanti della coppia Di Bella-Diaz, la Eldo Caserta batte la Carife nella prima semifinale del 4º memorial “Adolfo Zeppieri”, in corso di svolgimento al palaCoccia di Veroli (Fr). Ai bianconeri non sono bastati Collins, Ebi e Riley, autori di una gara maiuscola. Dall’altra parte mvp è stato Shan Foster, autore di 35 punti in altrettanti minuti giocati. Nella finalina di consolazione di stasera capitan Daniel Farabello e compagni affronteranno la perdente del derby laziale fra i padroni di casa della Prima Veroli e la Solsonica Rieti.
La gara comincia e pare di giocare al palaMaggiò: davvero tantissimi i fan casertani che hanno raggiunto l’impianto ciociaro (nutritissima e caldissima la presenza dell’Inferno bianconero). Avvio di marca Eldo, con Foster e Tutt autentici mattatori. Dall’altra parte del campo ci pensano Ebi e Collins a riportare avanti il Club (16-15 al 6’). Michelori recupera dalla botta al collo patita con la canotta della Nazionale azzurra e si vede (16-22 Juve), con Foster a completare il contro break casertano di 12-2 in 2’ (18-27 all’8’). Atletismo e fisicità spiccate per Foster, però la Carife con Nnamaka (8 punti) si rifà sotto nel punteggio (22-29 Eldo al 10’, con 20 punti messi a segno dalla coppia casertana Foster-Michelori). Gli attacchi prevalgono sulle difese (da rivedere quella Carife del primo parziale della gara). Ad avvio del secondo periodo dell’incontro entra in campo tutto un altro Club, che, in attacco, sbaglia niente: dal 10’ al 14’ c’è solamente una compagine in campo, cioé la Carife, che con i cesti di Farabello, Ebi, Riley e soprattutto Collins (4/5 al tiro da fuori in 7’ di gioco), andrà a mettere a segno il break di 20-2 (42-31 Club al 14’). Riley piazza due schiacciatissime ed i bianconeri ferraresi volano a +9 (51-42 al 18’). Al Club costerà carissimo il fallo tecnico comminato a coach Giorgio Valli, tanto che Caserta va a mettere a segno il controbreak di 8-0 (ok Slay e Foster), con il quale si chiuderà il primo tempo sul punteggio di 51-50 Carife. Ebi è il mattatore del terzo parziale (56-50 al 22’, 65-58 al 27’), che Ferrara controlla senza molti patemi, anche in difesa, con 13 punti solamente subiti. Al 30’ è 69-63 Carife, che ha Collins ed Ebi come migliori giocatori e in crescita anche Jamison.
Ad avvio dell’ultima frazione coach Frates, tecnico casertano, decide di far giocare la propria squadra a zona ed i risultati dicono che avrà ragione: Foster buca da fuori la retina del Club (71-69 al 31’), prima dell’ultimo vantaggio bianconero ferrarese, ancora firmato Collins (76-69 al 32’). La zona casertana porta il contro break di 14-0 in 3’ (76- 83 al 35’). Riley e Collins riavvicinano la Carife al 37’ (84-86), però Caserta, prima dell’antisportivo fischiato a Foster, riallunga con Slay (84-88 al 38’). Capitan Daniel Farabello riporta a -2 i compagni (86-88), Riley insacca il pareggio a quota 88. Ma il libero di Slay e l’ultima palla persa malamente dai bianconeri condannano il Club.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.