Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Chissà se l’intervista di Mudingayi di qualche giorno fa nel quale invitava Ramirez all’Inter era indicativa di un’idea che girava nell’aria. Ora sta al presidente Guaraldi e al Direttore Generale Zanzi verificare se dopo aver praticamente regalato all’Inter Mudingayi (considerando quanto ha dato al Bologna in questi anni e che per almeno 3 stagioni può dare ancora moltissimo) si deve chiedere a Moratti di essere remunerativo con i rossoblù. La Gazzetta parla di 22 milioni eventualmente abbassati con il prestito del giovane attaccante Longo. Difficile pensare che i nerazzurri possano rinunciare al grande nome di Lucas o Robben per puntare alla scommessa Ramirez e pagare comunque venti milioni anche se in realtà la stessa Rosa dice che i nerazzurri hanno un tesoretto da 30 milioni da spendere per due giocatori.
L’Uruguagio è decisamente più spettacolare ma ancora non ha fatto capire esattamente quanto vale e i venti milioni ora sono decisi per il suo valore assoluto ma non per quanto ha dato ancora in campo.
Dipenderà dal Bologna se privarsi per qualche milione in meno del giocatore, oppure scommettere che magari l’anno prossimo potrebbe ottenerne ancora di più.
Intanto c’è da guardare a domani, che sembra il giorno deputato all’arrivo delle sentenze per il calcioscommesse. I diversi avvocati di Bologna, Portanova e Di Vaio sono convinti che qualcosa di positivo possa capitare. Le anticipazioni dicono che a Conte verranno dati 10 mesi, salvati Bonucci e Pepe. Potrebbe essere così per il Bologna. Intanto si conoscono meglio anche le date degli eventuali ricorsi.
Nella mattinata di giovedì 9 agosto si avranno le conferme ufficiali, le difese avranno tempo cinque giorni (due per le memorie, due per le repliche, uno per le controdeduzioni) per prepararsi. Poi il 17 la Corte di giustizia federale a sezioni unite (presidente Gerardo Mastrandrea) esaminerà le carte e da lunedì 20 si tornerà in aula per gli appelli. I dispositivi dovrebbero arrivare entro il 23. Più avanti (almeno 15-20 giorni) per le motivazioni anche se tutti potranno comunque appellarsi al Tnas del Coni.
Infine la squadra. Stamattina allenamento a Novigrad, quindi nel pomeriggio lo spostamento a Pola dove alle 19.00 è in programma il primo incontro allo stadio Drosina contro l’Istra.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.