Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Alessandro Frosini ha scritto alcune delle pagine più importanti della storia di Basket City. Arrivò sotto le Due Torri a soli 22 anni, nel primo periodo dorato della Fortitudo: in 3 stagioni raggiunse altrettante finali scudetto consecutive. Poi mise in atto uno dei primi passaggi di sponda, quando ancora questo era inusuale e quasi inammissibile, traslocando armi e bagagli in terra virtussina, dove in 6 stagioni da protagonista (alcune vissute anche da capitano) ha messo in bacheca 2 Euroleghe, 2 scudetti e 3 coppe Italia. Da lì, nel 2003, Frosini ha cominciato una lunga peregrinazione che l’ha portato a Pesaro, Biella, Caserta ed infine Reggio Emilia, dove nei mesi scorsi ha appeso le scarpe al fatidico chiodo passando dietro alla scrivania di dirigente come Direttore Sportivo della società. Ed è per questo che la sua partita partita d’addio al basket giocato sarà proprio tra la Pallacanestro Reggiana e la Virtus. Le due formazioni stanno sistemando gli ultimi dettagli, l’evento avrà luogo il 14 settembre, e nell’occasione saranno davvero tanti gli ex della gara: in panchina nelle V nere ci sarà Alessandro Finelli, che nella scorsa scorsa stagione aveva guidato l’organico reggiano per 5 gare prima di lasciar posto a Frates, mentre in campo ci sarà Angelo Gigli, che proprio a Reggio si è formato come giocatore, e soprattutto Terrell Mc Intyre, che nel palasport di via Guasco ha celebrato la propria crescita culminata nel passaggio a Siena. Tanti nomi, quindi, soprattutto tanti amici pronti a festeggiare un autentico signore come Ale Frosini.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.