Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

L’AlbinoLeffe supera di misura il Parma e vola in testa al campionato di serie B (in compagnia della Salernitana), mandando un chiaro segnale a tutte le avversarie: il quarto posto della scorsa stagione non è stato un fuoco di paglia. Gli uomini di Madonna lasciano il pallino del gioco ai ducali, ma al 7′ e al 14 sono Cellini e Ruopolo a spaventare Pavarini. Al 20′ si vedono gli ospiti: Leon libera Paloschi, Narciso salva in uscita e l’ex genoano sbaglia il tap in vincente. La partita è vibrante e le occasioni piovono su entrambe i fronti. Al 3′ della ripresa Laner lancia Caremi a centro area, tiro a botta sicura del centrocampista che Pavarini devia miracolosamente di piede. E’ il preludio al gol che arriva al 18′: Punizione di Carobbio, Ruopolo sfugge alla marcatura e di testa insacca. Il Parma prova a reagire, ma mancano idee e brillantezza, così l’AlbinoLeffe controlla senza troppi affanni e nel finale sfiora il raddoppio con Gabioneta.

ALBINOLEFFE

L’allenatore dell’AlbinoLeffe Armando Madonna: “Sono contento non tanto per il gioco o il risutato ottenuto, quanto piuttosto dal carattere dimostrato dai ragazzi che hanno offerto una prestazione positiva sotto questo punto di vista, come, del resto, è avvenuto anche a Empoli. Il Parma? E’ una grande squadra, allenata da un grande tecnico che conosco bene e so cosa può dare. Questa vittoria può essere pericolosa perché adesso c’è il rischio di sottovalutare l’Avellino e dobbiamo essere bravi a non commettere questo errore”.

Il centrocampista dell’AlbinoLeffe, Davide Caremi: “Sono molto soddisfatto per la mia prestazione personale, ma ancora di più che quella della squadra che è riuscita a ottenere tre punti contro una squadra di grande spessore. Devo ringraziare il mister che fin dall’inizio della stagione mi sta dando fiducia e dimostra di considerarmi, a differenza di quanto mi era accaduto due anni fa quando qui c’era Mondonico”.

PARMA

L’allenatore del Parma, Luigi Cagni: “Credo che oggi la differenza tra AlbinoLeffe e Parma sia stata nella maggiore aggressività che loro hanno saputo mettere in campo. Noi purtroppo siamo mancati sotto questo aspetto, ma ciò è dovuto al fatto che i ragazzi non sono ancora al top della forma. A fine settembre si saprà il vero valore del Parma. Però non voglio sentire che sono mancate le occasioni: le abbiamo create, ma negli ultimi 25 metri ci è mancato qualcosa. Ora dobbiamo essere bravi a tenere il morale alto e poi a lavorare per dare continuità alla manovra e imparare a non andare in affanno quando si subisco lo svantaggio”.

Il portiere del Parma, Nicola Pavarini: “Oggi abbiamo affrontato la classica squadra di serie B, compatta, che si aiuta in tutti i reparti e che non molla mai.. Sapevamo che non sarebbe stata una gara facile e diciamo che dopo un primo tempo discreto siamo un po’ mancati. Il gol? Credo che a qualcuno sia sfuggita la marcatura di Ruopolo all’interno dell’area e di testa mi ha battuto, ma sono cose che possono accadere”.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.