Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Dal cda di ieri sera, è uscito un Bologna ancora nuovo. Ci sono adesso due aree ben distinte , una gestionale e una tecnica che sono ovviamente chiamate a collaborare tra loro. Maurizio Setti, vicepresidente è il grande capo dell’area tecnica e avrà come suo principale referente Stefano Predelli che ricopre il ruolo di direttore generale e dal futuro consulente di mercato, che per ora dovrebbe essere restando alle ultime indiscrezione Salvatore Bagni.L’area gestione è affidata ad Albano Guaraldi e avrà al suo fianco il ravennate Roberto Zanzi, che è già stato direttore generale di Atalanta e Siena con il ruolo di direttore generale delle attività gestionali.Classe 67’ laureato all’Isef a inizio 2010 è stato a un passo dal Napoli come sotituto di Marino. Sarà lui il numero due nel Bologna. Da ieri è entrata in scena anche un’altra figura , quella di Alessandro Gabrieli , unico bolognese doc, saltato alla cronaca per essere stato direttore marketing della Ferrari per quattro anni, dal 2002 al 2006 che ricoprirà il ruolo di responsabile finanze e controllo.Classe 62’ è stato anche dal 2006 responsabile di bilancio di Banca Sintesi e Carismi. Sulla figura invece del mister c’è ancora riservo. Ma la corsa alla panchina sembra aver già tolto di gara l’ex tecnico del Catania Giampaolo, il motivo sembra essere legato alla richiesta di quest’ultimo di portare a Casteldebole un enturage di 5 persone, un gruppo troppo ampio per il budget del Bologna che si dovrebbe aggirare ai 500,000 Euro.Via libera quindi a Bisoli e Sannino. Se si dovesse scegliere a priori la scelta ricadrebbe quasi certamente su Bisoli, bolognese che da sempre dice di voler allenare la sua “squadra” del cuore. Un allenatore che ha portato il Cesena, nonostante la società non navigasse nell’oro, a due promozioni di fila. Quest’anno però è stato esonerato a Cagliari .Ma dall’altra parte come detto c’è Sannino.Allenatore che ha esordito solo questa stagione in serie B con il Varese. Solo tra una settimana, perché presidentee vicepresidente, hanno fatto sapere che solo tra sette giorni, se non addirittura a salvezza raggiunta, sapremo chi vincerà il duello e chi sarà realmente il direttore sportivo.Su quest’ultimo però c’è la speranza che il vero nome venga fuori prima, quindi che l’ufficialità di Bagni nel ruolo di consulente di mercato sia fatta con anticipo rispetto all’allenatore, per prendere parte magari , proprio alla scelta di questo.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.