Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

MENO due. Ultimi due giorni di attesa prima del debutto in campionato dell’Aget a Scafati. Dopo le parole di incoraggiamento del presidente Alberto Bordini, oggi è Matteo Canavesi a lanciare il grido di battaglia del gruppo imolese. «Stiamo andando tutti abbastanza bene — dice il lungo 22enne —, tutti gli acciacchi sono stati smaltiti e finalmente, dopo due mesi, riusciamo ad allenarci al completo. Stiamo dando tutti il massimo per andare in Campania a giocarci le nostre possibilità». E i due nuovi arrivati? «Si stanno integrando molto bene col resto del gruppo — conferma Canavesi —. Questo è importante perché si tratta di due giocatori di cui avevamo bisogno: Fabi ha una gran visione di gioco, mentre Swann si sta dimostrando un ottimo realizzatore».
All’attesa dell’Andrea Costa si unisce anche l’attesa di Canavesi che, dopo i due pesanti infortuni subiti a entrambe le ginocchia nel giro di due anni, ha una gran voglia di tornare in pianta stabile a saggiare il legno del parquet. «L’anno scorso mi ruppi il mercoledì prima dell’inizio dell’inizio della stagione — ricorda — dunque si può ben capire quanto sia grande la mia voglia di tornare a giocare. Comunque sono molto tranquillo, durante la preparazione ho lavorato duro e sento ancora i carichi di lavoro nelle gambe. Piano piano cercherò di arrivare al massimo».

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.