Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Una famiglia bolognese con 117 appartamenti fra città e provincia, molti dei quali risultati affittati in nero a studenti universitari, e con oltre tre milioni di redditi non dichiarati. Succede anche questo sotto alle Due Torri
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_tg_gdf_affitti_in_nero_20140227.mp4
ma i controlli fiscali incrociati messi in atto dalle Fiamme Gialle stanno portando alla luce numerose situazioni di evasione rispetto ai canoni di locazione, soprattutto per quanto concerne l’affitto agli studenti universitari. Negli ultimi sei anni sono stati eseguiti 835 controlli e scoperti 374 casi di affitto in nero – quasi il 45% – contestando oltre 15 milioni di euro di redditi evasi. Per informare gli studenti fuori sede che devono approcciarsi all’esperienza dell’affitto, nasce la nuova campagna ‘Affitti in nero… convenzienza zero.2’, lanciata a Bologna dalla Guardia di Finanza insieme ad Agenzia delle Entrate, Università, l’Azienda regionale per il diritto allo studio Er-Go e Comune, dove il ‘punto due’ indica un aggiornamento rispetto al progetto iniziale partito nel 2007. Un modo per fare capire a proprietari e inquilini che è più vantaggioso stipulare affitti regolari. I primi, grazie all’applicazione della cedolare secca, ottengono un consistente risparmio fiscale e non rischiano sanzioni se scoperti. I secondi, oltre a ottenere detrazioni fiscali, se studenti fuori sede, quando denunciano situazioni di irregolarità acquisiscono il diritto ad ottenere un contratto a un canone notevolmente inferiore. Er-Go può revocare le borse di studio assegnate se si scopre che lo studente non ha stipulato un contratto d’affitto regolare e non si scherza, visto che sono già stati effettuati 3mila controlli e revocate 65 borse di studio.

Non smette mai di stupire l’astuzia italiana nell’evasione, tra i vari espedienti utilizzati dai proprietari c’è il mutuo anticretico, frutto probabilmente della destrezza di qualche conoscitore della materia commerciale.
Nel video:interviste a Roberto Nicoletti, Prorettore agli Studenti Università di Bologna e Massimo Mazzone, Colonnello Guardia di Finanza di Bologna

Categoria: Cronaca
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.