Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Cosa ti aspetti dal 2009?
“Mi aspetto che il Bologna ottenga un risultato molto importante: la permanenza in Serie A. Il campionato è duro e competitivo, quindi credo ci sarà da lottare fino a maggio: penso che la salvezza possa arrivare e sarebbe un grandissimo risultato salvarsi. Poi mi auguri una crescita personale a livello di prestazioni: nelle ultime settimane le cose sono andate meglio ma sono certo di poter crescere ancora”.

Che 2008 è stato
“Un anno tutto sommato positivo: ho giocato parecchie partite sia nel Torino che nel Bologna, quindi è stato soddisfacente da questo punto di vista. In più, ho scoperto la possibilità di adattarmi ad un altro ruolo: nel Torino ho fatto anche il difensore centrale”.
3) Il Bologna con cambio allenatore ha trovato giovamento cosa è cambiato
“Di certo, abbiamo avuto un miglioramento evidente con l’arrivo del mister Mihajlovic, come risultati e prestazioni: il gruppo ha dimostrato di poter dire la sua in Serie A e, mettendoci in testa che ci saranno altre difficoltà in un campionato così duro, può riuscire a centrare il suo obiettivo”.

Lo scontro col Chievo è da considerarsi una sfida salvezza?
“il Chievo sta incontrando qualche difficoltà che non mi aspettavo: è una squadra dal potenziale importante, probabilmente ha patito il salto categoria e vedo che ha difficoltà nel segnare nonostante abbia giocatori bravi in attacco. Non so quale sia il motivo, ma ha una rosa che non merita di stare lì: per questo, dovremo stare molto attenti, dato che per noi è una partita dove abbiamo tanto da perdere e che per il Chievo è una gara fondamentale, probabilmente una delle ultime chance per restare attaccati al treno-salvezza”.

Su chi il Bologna deve fare la corsa?
“Ci sono cinque squadre attualmente in lizza: Chievo, Torino, Reggina, Lecce e Bologna. Tutte hanno la speranza di agganciarne altre, ma credo che la Sampdoria sia fuori da questi giochi e altre squadre ormai hanno un buon margine: a meno di clamorose cadute, penso si possa recuperare il Siena”.

Si fanno diversi nomi per il mercato: Corradi Pazzini… cosa ne pensi?
“Conosco bene Corradi, avendo giocato con lui ai tempi del Chievo, quando faceva coppia in attacco proprio con Marazzina. È un giocatore importante e ha qualità: lo sta dimostrando anche in questo campionato, essendo il capocannoniere della Reggina”.

Parlando della tua esperienza al Torino: ti aspettavi il ritorno di Novellino in panchina?
“Sì, perché nel calcio adesso l’aspetto economico deve essere tenuto d’occhio e succede che le squadre al momento di cambiare allenatore richiamino un tecnico già a libro paga. Nel caso del Torino, ci sta che Novellino, un allenatore peraltro molto importante, potesse essere una delle possibili soluzioni per sostituire De Biasi. In ogni caso, solo alla fine si può sapere se queste sono scelte azzeccate”.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.