Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Il prossimo 30 agosto alle ore 19.00 il PalaDozza di Bologna ospiterà l’incontro di basket femminile Italia-Polonia, valido per la qualificazione alla fase finale del Campionato Europeo che si giocherà nel 2009 in Lettonia.

Un’occasione importante per riportare il basket rosa di grande livello nella nostra città, ritrovare la nazionale femminile dopo che l’ultima volta era stata in città il 29 marzo 1952 in un Italia-Belgio 56-29, con il calore che solo Basket City può dare, al buon andamento della nazionale allenata da un allenatore molto conosciuto in città, Giampiero Ticchi, romagnolo di nascita, ma con importanti esperienze in campo maschile a Bologna e in quello femminile a Faenza. E con una rosa formata per un terzo da giocatrice che sono nate o militano in squadre della regione.

L’incontro è stato presentato questa mattina in Comune a Bologna alla presenza dell’Assessore allo sport del Comune Anna Patullo, dell’Assessore allo sport della provincia Marco Strada, del Presidente Regionale e Provinciale del CONI, William Reverberi e Renato Rizzoli, del vice presidente nazionale della FIP Valentino Renzi e del presidente regionale della FIP Giancarlo Galimberti. Erano presenti anche il presidente di Schema3 Andrea Lanzoni, Emanuele Rossano, che ha presentato l’iniziativa del “Basket Party” che si svolgerà durante la giornata del 30 agosto, quindi il segretario della Fortitudo Basket Renato Niccolai e il presidente della Libertas Bologna Fabio Landi.

IL GIRONE DI QUALIFICAZIONE

Il girone nel quale sono impegnate le azzurre è composto, oltre che dalla Polonia, dalla Finlandia, dalla Bosnia e dalla Turchia.

Si tratta per le nostre ragazze di un’estate piuttosto calda perché nel giro di un mese, con impegni bisettimanali, si giocherà l’intero girone, sia di andata che di ritorno.

Il primo impegno è previsto il 13 agosto con Polonia-Italia, e dunque la gara di Bologna sarà la prima del girone di ritorno, mentre l’ultima partita si giocherà il 13 settembre con Turchia-Italia.

Accedono alla fase finale degli Europei le prime due di ognuno dei quattro gironi e la migliore terza e ovviamente l’obiettivo azzurro è di accedere alle finali in Lettonia.

INGRESSO GRATUITO

L’impegno da parte di tutti è quello di poter portare al PalaDozza almeno 3000 persone anche tenendo conto che l’ingresso al Palasport sarà completamente gratuito, mentre si stanno studiando le modalità per poter continuare la collaborazione tra il Comitato Regionale FIP e AGEOP, oramai legati da iniziative di solidarietà da diversi anni.

L’organizzazione dell’incontro è a cura del Comitato Regionale della FIP con il patrocinio del Comune di Bologna, della Provincia di Bologna e del CONI, grazie alla collaborazione tecnica di SchemaTre, di EBC e dei tanti volontari che parteciperanno ai diversi eventi che in quei giorni si disputeranno.

EVENTI COLLATERALI

Sabato 30 agosto alla mattina si svolgerà un convegno organizzato in collaborazione con la Scuola Regionale dello Sport del CONI sul tema “Donna e sport: quale futuro?”, mentre fin dal mattino nei campi esterni di via Nannetti, accanto al PalaDozza, sarà organizzata una manifestazione di basket giovanile denominata “Basket Party Summer Tour, torneo itinerante 3 contro giunto alla quarta edizione e che vedrà tornei under 16, under 19, over 19 per i ragazzi e under 17 e over 17 per le ragazze. Le finali si disputeranno all’interno del PalaDozza prima dell’incontro. Sarà presente anche il gruppo freestyle Damove che si esibirà in show coreografici e spettacolari, mentre per partecipare (l’iscrizione è gratuita) bisogna iscriversi entro il 29 agosto sul sito www.basketparty.it

IL COMITATO REGIONALE FIP

“Il Comitato Regionale della FIP – ha affermato il presidente Giancarlo Galimberti – è orgoglioso di questa opportunità che si inquadra nel progetto promozionale diretto al movimento femminile.

Attualmente la regione è presente nella massima serie con Parma e Faenza e nel secondo campionato italiano con Cavezzo, Libertas Bologna, Juvenilia Reggio Emilia e Cervia.

Può contare sulla presenza di 4 società nel campionato di B nazionale e gestisce una B regionale con 14 società complessive oltre ovviamente la numerosa presenza di tutti i campionati giovanili.

La speranza e l’auspicio è che tutto il movimento si senta coinvolto nell’evento e garantisca una presenza al PalaDozza che possa compensare i tanti sforzi compiuti per portare una partita di questo calibro sotto le Due Torri”.

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.