Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Per il Bologna è il secondo infortunio lungo della stagione. Si tratta della lesione muscolare, ovvero uno strappo, che costringerà Maietta ad almeno un mese di stop. Il difensore centrale, che doveva essere fin da subito il perno del reparto salterà la coppa Italia e le prime partite di campionato. E così, se fino ad ora la principale problematica per il Bologna era l’attacco, ora diventa la difesa visto che Lopez ha visto molta convinzione in Oikonomou e Radakovic, ma buttarli nella mischia da soli, sembra un po’ eccessivo, anche se è vero che Garics ha già giocato centrale e potrebbe essere utilizzato per dare esperienza. Tornano di moda i nomi di Gonzales o Matheu e a questi si aggiunge quello dell’ex Albertazzi, chiuso al Milan, ma a questo punto, se decidesse di ridursi in maniera drastica lo stipendio, è libero pure Portanova, anche se con Guaraldi non si è certo lasciato nel migliore dei modi. Fusco lo ha sempre escluso, ma se si trovasse tra un paio di settimane ancora senza un centrale titolare potrebbe ripensarci.
Impossibile non notare che da alcuni giorni il mercato rossoblù è in stand by avendo ben 36 giocatori in rosa, con la necessità di trovare sistemazione ad una quindicina di questi, senza comunque pensare a nuovi ingressi. Forse una eccezione potrà essere fatta per Cacia, giocatore voluto da Lopez, che ha già scelto Bologna, ma che ha pure anche altre richieste e dunque se il Bologna dovesse attendere ancora qualche giorno potrebbe pensare a sistemarsi altrove.
Tra i primi giocatori che potrebbero salutare c’è Pulzetti, atteso a Cesena da tempo. Per il giocatore c’è un piccolo problema fisico da superare, dopo di che c’è solo da mettere la firma. Per Pisanu sembra potersi aprire una pista maltese, mentre Bianchi sembra possa anche tagliarsi una parte di stipendio per tornare a Bergamo. L’Atalanta vorrebbe dare al Bologna in cambio Ardemagni, ma volendo i rossoblù Cacia, il cambio difficilmente potrà avvenire. Per Rodriguez ci potrebbe essere la soluzione Svizzera ma il giocatore potrebbe non essere interessato, mentre continua il pressing dell’Ancona su Paponi, mentre per Pazienza si attende che il procuratore confermi al Bologna l’interesse da parte di Atalanta, Torino e Genoa,a cui potrebbe unirsi la Sampdoria. Infine l’Udinese sta verificando la possibilità di tornare all’attacco per Kone. Il primo round si è concluso con un nulla di fatto per la distanza enorme sul valore del cartellino, da verificare tra un po’ se Pozzo alzerà l’offerta oppure rimarrà sui 3-4 milioni, cifra ritenuta dal Bologna decisamente bassa rispetto ai sei chiesti dai rossoblù.
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/RVM_BOLOGNA_20140731.mp4

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.